"L'unico modo per resistere
alla tentazione è cedervi."

O. Wilde

L’obiettivo:

portare un Metodo Classico in Campania.

DUBL nasce dalla volontà di Feudi di San Gregorio di sperimentare il Metodo Classico sulle uve della tradizione campana: Greco, Aglianico e Falanghina, che uniscono un carattere gioviale e irriverente alla naturale vocazione ad essere spumantizzate.


La storia

Il progetto DUBL nasce nel 2004 dalla consapevolezza della grande ricchezza dei vitigni autoctoni della terra irpina, e dal desiderio di offrire loro nuovi orizzonti, utilizzando la tecnica della spumantizzazione in bottiglia: il cosiddetto Metodo Classico o Champenoise. Una tecnica a lungo sperimentata, che ha permesso di valorizzare le uve Greco, Aglianico e Falanghina, in modo che ciascuna di esse potesse esprimere tutto il suo potenziale. È così che Feudi di San Gregorio ha cercato un consulente che non solo fosse padrone della tecnica, ma che sapesse utilizzarla per trasferire al vino tutte le qualità del vitigno e del territorio. Lo ha trovato in Anselme Selosse, piccolo produttore di Avize nella regione dello Champagne, celebrato per i suoi vini e per la sua attenzione alla specificità dei vitigni e dei vigneti. Un incontro che ha segnato l’inizio di un percorso, che ha reso oggi DUBL la sintesi perfetta della tecnica di lavorazione e dell’unicità del territorio campano. Un piacere che diventa…doppio ad ogni sorso.
Nell’aprile 2016, viene presentato DUBL ESSE, Dosaggio Zero in tiratura limitata. ESSE come Selezione, perchè racchiude solo il meglio delle uve dei nostri vigneti di Greco e ne esprime a pieno il potenziale, con un affinamento minimo sui lieviti di 36 mesi. Il packaging, ideato dal grande designer Fabio Novembre, è una straordinaria espressione di design contemporaneo. Disponibile su store.feudi.it

Il metodo classico

Il Metodo Classico o Metodo Champenoise è una tecnica con oltre quattro secoli di tradizione, che consiste nella rifermentazione del vino in bottiglia, data dall’aggiunta di zucchero e lieviti, con la conseguente trasformazione del vino in spumante.

Le fasi del Metodo Classico

  • Il “tiraggio” avviene dopo la prima fermentazione. Il vino viene imbottigliato nella tipica bottiglia champagnotta, con aggiunta di zucchero e lieviti, e tappato con un tappo a corona per fare avviare la rifermentazione. Inizia così la “presa di spuma”, fase in cui lo zucchero, trasformandosi in alcol e anidride carbonica, darà vita a quella che sarà la naturale effervescenza del Metodo Classico. Poi un periodo di affinamento sui lieviti arricchisce il corredo olfattivo dello spumante donandogli eleganza.

  • Dopo l'affinamento sui lieviti si avvia la fase del remuage: le bottiglie disposte sulla pupitre vengono inclinate per permettere al deposito di lieviti di accumularsi a contatto con il tappo a corona.

  • A questo punto si è pronti per la “sboccatura”. Il collo delle bottiglie viene immerso in una soluzione refrigerante che ghiaccia il deposito di sedimenti formatosi durante la presa di spuma e che si è accumulato nell'estremità del collo.

  • Non resta che “stappare” la bottiglia attraverso l’operazione di dégorgement, per permettere alla pressione di spingere fuori il blocco ghiacciato che imprigiona il deposito. Infine l’aggiunta della “liqueur d’expedition”, segreto di ogni Maestro di Cantina, a cui segue un breve periodo di affinamento. È così che le bottiglie sono pronte per essere stappate…ed è subito festa!!

Il Territorio

La Campania, nelle aree interne, è un territorio di eccellenza per la produzione di grandi vini. Le forti escursioni termiche tra giorno e notte, la ventilazione e le esposizioni dei vigneti sono ideali, permettendo così alle uve coltivate di esprimere tutto il loro potenziale. Un territorio aspro e dolce insieme, un continuo susseguirsi di montagne, colline e pianure intervallate da corsi d’acqua, nel cuore dell’ Appennino. Un entroterra antico, di origine vulcanica, dalle connotazioni forti e sensazioni intense, le cui vigne trovano testimonianza già nei testi antichi di Plinio, Columella e Strabone. 723 sono i piccoli vigneti su cui ad oggi lavora il nostro team, accertandosi giorno dopo giorno che i terreni e le viti siano sani e selezionando volta per volta le migliori uve di Greco, Aglianico e Falanghina, destinate alla produzione di DUBL.

  • DUBL+

    UVE: Greco 100%

    Brillante con perlage numeroso, dalla grana fine e molto persistente. Al naso grande mineralità e note fragranti di lieviti tipiche della rifermentazione in bottiglia. Al palato è verticale, austero, di grande eleganza con grande persistenza, prolunga il piacere di un vitigno che esprime in pieno il suo territorio di provenienza. Particolarmente indicato per crudi di mare (sushi), aragosta o crostacei, risotti.

    Bicchiere: flûte
    Temperatura: 10 °C

    Scarica il Kit
  • DUBL ROSATO

    UVE: Aglianico 100%

    Rosa tenue ma di una tonalità brillante con perlage fine e persistente. Al naso sprigiona l’irriverente intensità dell’uva Aglianico, aperto e gioviale, ti seduce al palato con note di soia e frutti maturi senza perdere eleganza ed equilibrio. Buona persistenza, che permette versatilità nell’abbinamento: preparazioni a base di pesce (zuppe, primi piatti o arrosto) pizza, torte rustiche, vellutate di verdure, formaggi freschi.

    Bicchiere: flûte
    Temperatura: 8 °C

    Scarica il Kit
  • DUBL BRUT

    UVE: Falanghina 100%

    Giallo paglierino brillante con perlage fine e persistente. Profumo intenso e delicato, DUBL Brut esprime tutta la sua grazia al palato con note che evocano zenzero e radici. È l’aperitivo ideale, poiché unisce al fine perlage del Metodo Classico tutta la piacevolezza e la “spontaneità” dell’uva Falanghina.

    Bicchiere: flûte
    Temperatura: 8 °C

    Scarica il Kit
  • DUBL ESSE

    UVE: Greco 100%

    Solo il meglio delle uve provenienti dai vigneti più emozionanti dell’areale di Tufo. Senza compromessi né concessioni, tanta cura e attenzione dalla vite alla bottiglia per un vino di straordinaria complessità.

    Bicchiere: flûte
    Temperatura: 8 °C

    Scarica il Kit

I Vitigni:

I vitigni selezionati si sono dimostrati candidati perfetti, poiché uniscono alla maturità del corredo aromatico un’acidità e una concentrazione zuccherina adatte alla spumantizzazione.

Seleziona il vitigno:


  • GRECO

    È il più nobile dei vitigni bianchi meridionali. La sua uva veniva anticamente chiamata "Aminea gemella" poiché il Greco sviluppa un gran numero di grappoli doppi. Già prima dell'avvento dell'analisi del DNA, Padre Ex-provinciale Niccola Columella Onorati, studioso napoletano dei primi dell'800, ha dimostrato che questo vitigno è geneticamente identico all’Asprinio casertano, conosciuto già in precedenza nella zona per la sua particolare vocazione ad essere spumantizzato. In passato si riteneva che il Greco appartenesse, invece, alla famiglia dei Pinots per le sue doti compositive e in particolare per l'elevata acidità.

  • FALANGHINA

    La Falanghina è un antico vitigno, il cui nome deriva dal metodo di coltivazione della vite, diffuso in epoca romana, in cui si utilizzava la “Falanga” (una lunga asta di legno a supporto della pergola). La prima citazione scritta di un’uva con tale nome risale al 1804; la si ritrova poi in un’opera di agricoltura di Padre Ex-provinciale Niccola Columella Onorati che inserisce la Falanghina tra le uve “buone da mangiare”. Più avanti, negli anni Trenta, un gruppo di enologi incorona la Falanghina come uno tra i migliori vitigni italiani, tanto da raccomandarne la diffusione per migliorare la produzione delle principali zone viticole del Mezzogiorno.

  • AGLIANICO

    Vitigno di grande tradizione, l’Aglianico è il più nobile e importante dei vitigni del Sud e si colloca - a pieno titolo - tra i migliori vitigni rossi italiani e internazionali. Controversa è l’origine del suo nome. Una radicata teoria rimanda l’etimo di Aglianico (o Glianica) a Hellanico o Ellenico, accreditando l’origine greca del vitigno. Tuttavia, molti linguisti ritengono poco credibile l’equazione aglianico/hellenicus, considerando più probabile che l’Aglianico sia il frutto di diversi incroci tra un’antica vite madre e numerose varietà autoctone.

Il DUBL Bar si trova all’interno dell’Aeroporto di Napoli Capodichino, al piano terra nella Boarding area, Gate 13. Nato dalla volontà di affermare il DUBL come marchio di eccellenza per quanto concerne il Metodo Classico italiano, si presenta con un format contemporaneo e accogliente, offrendo ai viaggiatori la possibilità di concedersi una pausa dallo stress del viaggio. Le materie prime impiegate nel DUBL Bar sono di altissima qualità, provenienti da piccoli artigiani e frutto di un’attenta selezione dello Chef Paolo Barrale, Stella Michelin dal 2009. Le numerose proposte culinarie nascono dal desiderio di valorizzare il territorio attraverso piatti semplici e genuini, pensati per soddisfare tutti i palati (compresi celiaci e vegani) e proposti come abbinamento dinamico ed equilibrato agli spumanti DUBL Metodo Classico.

  • News ed Eventi

    Aggiornate al 18/03/2017
  • VINITALY 2017

    Pubblicato il 18/03/2017

    Le bollicine di DUBL vi aspettano dal 9 al 12 aprile alla Fiera di Verona in occasione del "Vinitaly"...siamo nella Tensostruttura B - IRPINIA - stand n.58! Info: T. +39 0825 986686 – info@dubl.it

  • DUBL ESSE ETICHETTA D’ORO

    Pubblicato il 06/03/2017

    Il nostro DUBL ESSE Spumante Metodo Classico Dosaggio Zero è ETICHETTA D扥RO al Concorso Internazionale Packaging di Vinitaly. Siamo lieti di condividere questo importante riconoscimento.

  • Crea la tua etichetta DUBL

    Pubblicato il 24/11/2016

    È il nuovo must del Natale, una delle idee più apprezzate: regalare una bottiglia di Spumante personalizzata. Per creare la tua etichetta e rendere la tua bottiglia unica, collegati al sito http://store.feudi.it Puoi scegliere di inserire le iniziali, un simbolo e un piccolo messaggio e aggiungere nella retro etichetta una dedica o un augurio, per far capire a chi la riceverà che è l’unico vero destinatario del tuo pensiero.

Dove Siamo

Località Cerza Grossa 83050
Sorbo Serpico (AV) Apri la mappa


Come Raggiungerci

Da Milano – Roma – Napoli – Bari
Uscita Avellino Est > incrocio per Atripalda
Proseguire in direzione di Feudi di San Gregorio,
8.5 km dall'uscita

Dalla SS7 – Ofantina Bis
Uscita Sorbo Serpico
Procedere attraverso la città
Seguire la direzione per Feudi di San Gregorio,
6.5 km dall'uscita

Dall'autostrada SA-AV
Uscita Serino
Procedere per S. Stefano del Sole
Seguire le indicazioni per Feudi di San Gregorio,
7.4 km dall'uscita

Policy Privacy

PERCHÈ QUESTO AVVISO

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 a coloro che interagiscono con i servizi web accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo: http://www.dubl.it L’informativa è resa solo per il sito www.dubl.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.
  1. IL “TITOLARE” DEL TRATTAMENTO

    A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il “titolare” del loro trattamento è la Feudi di San Gregorio, con sede legale ed operativa in Località Cerza Grossa, 83050 Sorbo Serpico (AV).
  2. LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

    I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede della Feudi di San Gregorio e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato a terzi non autorizzati o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di informazioni, candidature, etc. sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio richiesto e, pertanto, nel solo caso in cui ciò sia necessario, eventualmente comunicati a personale interno alla Feudi di San Gregorio, formalmente incaricato al trattamento degli stessi.
  3. TIPI DI DATI TRATTATI

    Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del nostro sito: salva questa eventualità, in genere, i dati sui contatti web non vengono conservai per più di sette giorni. Dati forniti volontariamente dall’utente L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica all’indirizzo indicato su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.
  4. COOKIES

    Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L’uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.
  5. FACOLTATIVITÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

    A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire a Feudi di San Gregorio i dati personali riportati in eventuali form di richiesta o di contatto con i nostri diversi Uffici, per l’inoltro di comunicazioni (ad es. richiesta di informazioni, avanzamento di un reclamo, etc.). Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.
  6. MODALITÀ DEL TRATTAMENTO

    Il trattamento dei dati personali sarà effettuato tramite supporti cartacei ed informatici per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
  7. DIRITTI DEGLI INTERESSATI

    I diritti degli Interessati sono quelli di cui all’art. 7 del d.lgs. n. 196/2003. In particolare, essi possono chiedere conferma dell'esistenza di propri dati personali, della loro origine, delle finalità e modalità di trattamento, oppure esigerne l’aggiornamento o la cancellazione od opporsi, per motivi legittimi, al loro utilizzo.
Le richieste vanno rivolte a Feudi di San Gregorio, all’indirizzo info@dubl.it.

Informativa ex art. 13 D.Lgs. 196/2003

Gentile utente, La informiamo che l’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica all’indirizzo indicato su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva, il cui trattamento sarà finalizzato esclusivamente a rispondere alle richieste e/o erogare il servizio desiderato. La Feudi di San Gregorio garantisce che il loro trattamento si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato.
Il conferimento dei suddetti dati personali ha, pertanto, natura facoltativa.
Il trattamento dei Suoi dati personali presso la Feudi di San Gregorio, effettuato con o senza l’ausilio di strumenti elettronici, avverrà, per i soli fini funzionali, ad opera di Responsabili, anche esterni, ed Incaricati Privacy, a ciò formalmente delegati e nell’ambito delle rispettive mansioni.
I dati forniti verranno utilizzati solo dalla Feudi di San Gregorio e non saranno ceduti a terzi né saranno soggetti a diffusione.
Titolare del trattamento in oggetto è la Feudi di San Gregorio S.p.A.
L’elenco completo dei Responsabili nominati è reso disponibile su richiesta dell’Interessato inoltrata ad uno dei recapiti sotto indicati.
Ai sensi dell’art. 7 del D. Lgs 196/2003, l’Interessato ha diritto, tra gli altri, di consultare, modificare e cancellare i Suoi dati o opporsi al loro trattamento, tramite richiesta rivolta, senza alcuna formalità, alla Feudi di San Gregorio S.p.A., Contrada Cerza Grossa, 83050 Sorbo Serpico (AV), tel. 0825.98.66.11 fax 0825.98.66.27 e-mail: info@dubl.it o ad uno dei Responsabili nominati.
Qualora si desideri modificare i dati comunicati l’Interessato potrà inviare una e-mail all’indirizzo info@dubl.it con oggetto: Cancellazione o Modifica.